Kenjutsu - Piccolo glossario dei termini

Categoria: Altre vie marziali
Pubblicato Lunedì, 02 Dicembre 2019 16:55
Scritto da Gabriele
Visite: 1018

LE GUARDIE         

Chudan no kamae          Protezione frontale di media altezza

Gedan no kamae            Protezione frontale bassa

henka                            variante

Hasso no kamae              Protezione laterale alta

Hodoku                          Posizione di attesa bassa

Jodan no kamae              Protezione frontale alta

kamae                           Posizione di guardia, preparazione ("intensa attesa", secondo Tamura sensei)

Mu gamae                      Nessuna guardia o "guardia vuota"

Sage-to                          Posizione eretta, sciabola portata verticalmente nella mano sinistra

Seigan no kamae             guardia frontale con arma puntata sugli occhi

Taito                              sciabola nella cintura

Tei-to                            Posizione eretta, sciabola tenuta orizzontalmente nella mano sinistra all'altezza dell'anca 

Waki no kamae                Protezione laterale posteriore sul fianco

Te no Uchi                       Posizione delle mani sulla spada

Honte                              impugnatura della spada naturale, dominante e nell'asse dell'arma

Gyakute                           impugnatura della spada a 90', fuori asse e indebolita

               

POSIZIONI E MOVIMENTI          

Hanmi                   "Mezzo corpo": posizione laterale

Ai hanmi                 Posizione laterale identica

Gyaku hanmi          Posizione laterale inversa

Sankaku Tai            Posizionamento dei piedi in un triangolo-rettangolo

Ayumi ashi              Passeggiata naturale, un piede che passa di fronte all'altro

Hiraki ashi               Cambio di hanmi di un passo che attraversa la linea di attacco

Mawari ashi             Mezzo giro: rotazione a 180 ° del corpo sul posto (supporto sulla parte anteriore dei piedi)

Roppô ashi              Passo Incrociato con guardia costante

Tenkan ashi            Avanzare con un perno simultaneo di 180 °

Tsugi ashi               Non scivolato: un piede segue l'altro (propulsione dal piede posteriore)

Taï Sabaki              "Movimento del corpo", movimento di evitamento

Chokusen irimi        "Inserisci direttamente": vai avanti senza lasciare la linea di attacco

Sankaku irimi          "Entrare a triangolo": sposta in avanti e fuori dalla linea, i piedi formano un triangolo-rettangolo

               

TECNICHE DI BASE         

Etsu                     Evita l'attacco con un breve arretramento che rimane nell'asse

Kiri age                "Sollevare" l'attacco: ricevi l'attacco dal furikaburi

Kiri Kaeshi            "Rimandare": usa l'attacco per restituirlo all'avversario avanzando

Uke Kaeshi           "Accettare e Rimandare": assorbi l'attacco arretrando prima di rientrare

Kiri otoshi            Taglia il taglio

Maki otoshi           Avvolgere l'attacco

Sutemi                 Sacrificio di se stessi di fronte all'attacco

Tomari waza         Da Tomaru , "fermati": ricevi l'attacco e controllalo assorbendolo

Uke Nagashi          Ricevi l'attacco lasciandolo scorrere e replicando

               

DISTANZA E TEMPO      

De-ai                     "Armonizzare andando verso": entrare in contatto all'inizio della tecnica

Ki awase              Coordinamento delle energie: simultaneità di attacco e risposta

Ki Hazushi           Rottura di energie, rottura del ritmo

Kime                     Risultato di una fase di azione: focalizzazione dell'energia e pausa del movimento

Ki musubi            Collegamento di energie

Kikentaï               "Energia della sciabola e unione del corpo": unità tra movimento, spostamento e forze

Ko bo ichi            Unità di attacco e protezione

Ma-ai                    Distanza: coerenza nella gestione dello spazio e del tempo

metsuke             Posizionamento dello sguardo: concentrazione visiva (senza effetto tunnel)

               

1. To-ma              Distanza lontana: 3 lunghezze di tatami: nessuna minaccia reciproca

2. Chû-ma           Distanza media: 2 lunghezze di tatami; punto di non ritorno

3. Chika-ma        Distanza ravvicinata: le sciabole (o le mani) non si stanno ancora toccando

4. Issoku itto      "Un passo, una spada": c'è ancora un passo prima dell'attacco; analogo al chika-ma

5. Uchi-ma          Distanza interiore: entrando nella sfera dell'altro, l'attacco è iniziato

               

Sen                    Contemporaneo: l'azione si svolge contemporaneamente all'attacco

Sen no sen         Anticipato: l'azione si svolge prima della fine dell'attacco

Gô no sen           ritardata; l'azione inizia subito dopo la fine dell'attacco