Tabella dei tagli fondamentali

Categoria: Altre vie marziali
Pubblicato Domenica, 18 Ottobre 2020 13:31
Scritto da Gabriele
Visite: 554


Nella scherma giapponese, la sovrabbondanza di termini ed interpretazioni è una cosa comune, e a seconda della scuola di appartenenza, guardie e tagli possono cambiare nome .

Nella seguente tabella si sono inserite le definizioni più comuni per i colpi base, ma è opportuno inserire alcune precisazioni:

Nota  1: i tagli possono essere diretti anche a bersagli differenti e mantenere lo stesso nome oppure essere chiamati col nome del bersaglio (ad esempio, un taglio su un avambraccio può essere chiamato "kote giri").

Nota  2: oltre alla traiettoria fondamentale, ogni taglio può essere effettuato "jodan", sulla parte alta del corpo, "chudan" sulla parte mediana, e "gedan" ovvero la parte bassa

Nota  3: kesagiri e gyaku kesagiri possono venir distinti in "migi", destro,  e "hidari", sinistro, intendendo, ad esempio, che partendo dal lato destro dello spadaccino e tagliando il corpo del bersaglio, si arriva al lato destro dell'avversario. Si tratta, comunque di una convenzione: in alcune scuole si privilegiano altre interpretazioni. 

nota 4: kiriotoshi e kesagiri, sono conosciuti anche shomen e yokomen in ambiente aikidoistico anche se sono, più che tagli, dei colpi ("uchi").